Consulente Finanziario Indipendente

Può leggere qui le cose di cui mi occupo, oppure scoprire alcune cose personali che, come può immaginare, condizionano inevitabilmente anche la mia professione.

Il che significa anche che potrà meglio valutare se faccio al caso suo oppure no, quanto a consigli di investimento.

consulente finanziario indipendente

Fisarmonicista

Suono la fisarmonica da quando avevo otto anni e, almeno per alcuni anni, ho raggiunto un livello di indubbia eccellenza, esibendomi in giro per una buona parte del mondo durante le mie “vacanze di lavoro”.

Fin dai primi anni di studio ho lasciato perdere la musica popolare, quella suonata dalla gran parte dei fisarmonicisti, per specializzarmi su bossanova, tango argentino, musica irlandese e jazz.

Il jazz, ad esempio. Sa cosa significa in concreto?

Significa andare a toccare note non proprio comuni e sperimentate, al contrario di quelle che cercano la gran parte dei musicisti.

Suonare jazz significa andare d’istinto in “terreni sconosciuti”, sicuramente con tanto studio, di preparazione e con una solida ed affidabile tecnica alla base.

Sono stato sempre affamato di conoscenza, spinto dal desiderio di guardare avanti, di stare al passo con i tempi, motivato dalla curiosità di scoprire in anticipo probabili avvenimenti futuri, per quanto la cosa fosse possibile.

Sento continuamente di voler allargare la conoscenza e il pensiero; quindi viaggio molto e spesso mi imbatto in appetibili occasioni di fare affari profittevoli oltre frontiera, per me o per i miei Clienti.

Leggo principalmente libri di cosmologia e di fisica teorica, dove predominano la scientificità, la razionalità, il calcolo probabilistico, e non certo il “racconto” di qualche superiore oppure la spinta dei neuroni delle emozioni.

In ultimo, pratico solo sport individuali: sci, nuoto e ciclismo.

Scienze Economiche e Bancarie – Siena

Ho scelto di laurearmi in Scienze Economiche e Bancarie all’Università di Siena nonostante le scuole superiori che ho frequentato non ci azzeccavano proprio un bel niente.

Avevo una qualifica triennale in congegnatore meccanico (tornitore per l’esattezza) che poi ho “allargato” diplomandomi in Perito Industriale (un biennio in più). Sicché era naturale che mi attendesse un “carriera” da metalmeccanico.

Invece, ho preferito spaccarmi le ossa per laurearmi in una delle migliori Università d’Italia, a quei tempi, con tanti sacrifici e rinunce personali e familiari. 

Credo che con la determinazione, la volontà, il coraggio, il sacrificio, la dedizione, il duro lavoro, la concentrazione, la pazienza, il giocare fuori dai box si possano fare cose straordinarie.

Sanpaolo Invest – Gruppo Bancario Intesa

Ho iniziato a lavorare nel 1996 come Promotore Finanziario per Sanpaolo Invest (gruppo Sanpaolo di Torino, l’attuale Intesa Sanpaolo).

Ho raccolto circa 8 Miliardi delle vecchie lire presso i risparmiatori di banche concorrenti; risparmi frutto di sacrifici, come quelli che ho fatto io e i miei mei genitori per studiare a Siena.

E ne avrei potuti raccogliere almeno il doppio se solo avessi avuto la giusta motivazione a farlo.

Che però non avevo.

Perche?

Perché non si trattava di consulenza ma di vendita di prodotti finanziari della casa: Fondi comuni d’investimento, per lo più azionari, gestioni patrimoniali, per lo più azionarie, Piani di Accumulo (cd PAC), sempre azionari e, ciliegina sulla torta, polizze vita: i primi costosi e rischiosi, le polizze vita parecchio più costose oltre che, a mio avviso, utili solo a pochi!

Qual era il problema?

Che il Cliente pagava commissioni in anticipo e si accollava il rischio di perdere soldi, che la banca incassava le commissioni senza rischiare nulla e che io, in cambio di una piccola parte di quella commissione, ci mettevo la faccia senza poter gestire i risparmi del Cliente.

Un meccanismo a dir poco insano che ho anche portato all’attenzione pubblica

Un lumicino in una giornata fortemente soleggiata per le orecchie di chi non vuol sentire o non può sentire.

Dopotutto chi è Alessandro Carulli?

E infatti è proprio cosi!

E chi sono io perchè la gente debba credermi?

Infatti, mentre lei legge questo articolo, io già so che difficilmente lei rientrerà tra quei pochissimi e selezionati Clienti che seguo.

Ho limitato un po i miei guadagni, ho inserito un po di titoli di stato, di obbligazioni corporate e azioni ben analizzate, ho “marcato a uomo” gli investimenti dei miei Clienti, nei limiti dell’umano, sforzandomi così di creare le condizioni per cui il portafoglio investito, nel suo complesso, non subisse perdite o quantomeno non lo subisse in modo pronunciato.

E cosi è stato per la gran parte dei miei Clienti. 

Sfortunatamente, per tanti altri non è andata proprio così.

Se lo ricorda no?

Scandali bancari a livello nazionale, truffe perpetrate dalle banche ai danni dei risparmiatori, promotori che sono scappati con i soldi dei clienti, e porcherie varie.

Seppur con l’occhio rivolto ad uscire quanto prima da quell’ambiente insano, ad ogni modo, l’attività di promotore finanziario è stata un’importante palestra di formazione commerciale.

Xelion Banca – Gruppo Unicredit

Dopo qualche anno, il 2000 all’incirca, metto gli occhi sulla nascente Xelion Bank, del Gruppo Unicredit Bank.

Una vision lungimirante e una piattaforma operativa all’avanguardia. Un progetto che, nelle intenzioni, voleva davvero avvicinarsi alla figura del consulente finanziario indipendente. Non a caso i promotori si chiamavano Xelion Personal Advisor.

Si lavorava su computers aziendali, si potevano collocare prodotti finanziari multibrand, le commissioni erano più contenute, i prodotti più flessibili, il trading online era più facilitato e nessuno ti chiedeva di spingere solo sulle polizze vita e sui piani di accumulo.

Insomma, si lavorava con un accettabile compromesso tra tutti gli interessi in gioco: quelli del Cliente, quello del consulente e quello della banca.

Certo, si guadagnava un po meno, ma la coscienza era a posto!

Entro a far parte di quest’azienda e poco dopo l’allora Direttore Commerciale per il Centro Sud Italia, Dr. Antonio Pasanisi, mi assegna il ruolo di Responsabile dello sviluppo della rete commerciale e della crescita della raccolta in Abruzzo. In pratica un Team Manager di area.

Ho coordinato diversi promotori finanziari con un portafoglio complessivo di circa 30 milioni di euro, oltre ad aver personalmente curato il patrimonio finanziario dei clienti più’ facoltosi e tenuto corsi di formazione sulla finanza e sui prodotti finanziari a favore dei promotori coordinati.

In questo ruolo ho sviluppato nuove abilita’, che poi mi sono tornate preziose in futuro. In particolare le capacità manageriali.

Mi trovavo davvero benissimo.

E proprio quando stavo cosi bene, Unicredit ha deciso il matrimonio tra Xelion e Fideuram, che poi in realtà si è trattato di un’assorbimento del primo da parte del secondo.

In sostanza quel gioiellino di Xelion è ritornato venti anni indietro nel modo di concepire la consulenza finanziaria. Bisognava ritornare di nuovo alla vendita dei PAC e delle Polizze. Evidentemente la consulenza pura non pagava abbastanza…questioni di redditività bancaria, meglio sarebbe dire, piuttosto, di avidità bancaria.

Se lo immagina la delusione?

In seguito, da questa robaccia, se non vado errato, è nato qualcosa che si è chiamato Fineco Bank … e poi davvero non saprei com’è andata a finire la storia.

Fu allora, era il 2003 all’incirca, che ho deciso non solo di non partecipare a quel matrimonio e di mettere la mia faccia su qualcos’altro di serio, di sano, di utile, di stimolante e nell’interesse dei Clienti, oltre che del mio.

Mio padre mi ha insegnato il valore della rettitudine e dell’onestà.

Era ora di uscire dall’equivoco!

Dopo le dimissioni da Xelion bank sono stato tra i primi in Italia ad avventurarmi nella professione di Consulente finanziario Indipendente. Ovvero, che non lavora per alcuna banca, che non ha un contratto con una banca, ma ha un contratto con il Cliente, nel cui unico interesse agisce!

Consulente Finanziario Indipendente

Cosa significa? Significa: “dimmi la tua situazione finanziaria, dimmi cosa ti aspetti, dimmi cosa sei disposto a perdere, se vuoi guadagnare molto, altrimenti accontentati, dimmi cosa vuoi realizzare, ecco quello che potresti fare, e pagami per la consulenza…poi ti mando la fattura. Intanto, vai dalla tua banca e digli di fare esattamente ciò che ti ho detto”.

Oggigiorno, quella vision del consulente finanziario indipendente e’ “quasi realtà”.

Perché quasi?

Perché a tutt’oggi la vera consulenza finanziaria indipendente in Italia la pratica solo un ristrettissimo numero di consulenti, peraltro difficili da individuare per un non esperto.

La gran parte di quelli che si spacciano per consulente finanziario indipendente sono, in realtà, solo dei puri “riciclati”!

In quegli anni, come dicevo, viaggiavo molto all’estero e mi tenevo, come sempre, professionalmente aggiornato.

Non i numeretti quotidiani +0,05 oppure – 0,07 che appaiono sul Sole 24 Ore o sulla pagina di televideo e che ogni tanto ti fanno rischiare un’infarto e che dopo un po non trovi più…!

In questa nuova prospettiva, ho realizzato investimenti personali all’estero e curato altrettanti investimenti all’estero per Clienti benestanti, in proprio o in pool. Molti dei quali con marcati profitti.

Project Manager e Director Villa Mucchiarelli Resort& Relax

Ho anche visto, con molto anticipo, l’opportunità di realizzare un complesso residenziale turistico in Abruzzo, Regione nativa, organizzando, a tal fine, una cordata di investitori.

Un investimento da 3 Milioni di euro.

Un’esperienza tanto formativa e bella quanto sconvolgente, e che ha notevolmente arricchito il mio background come imprenditore e Project Manager!

In quegli anni, siamo nel 2005, mi prendevano per matto dalle mie parti: “ma chi ci viene in vacanza in Abruzzo…” mi dicevano. 

Io, invece, seguivo l’istinto del jazzista (andare a toccare note non sperimentate prima), del solista che non segue il gregge e che va dove vanno in pochi, fiducioso nei dati di mercato, nei trend, nello studio, nella ricerca, nella ragione e nella perseveranza...e paziente.

Oggi, insieme alla Puglia, l’Abruzzo è una delle Regioni maggiormente frequentate dai turisti. E il brand Abruzzo è cresciuto parecchio, anche grazie alla mia modesta opera e a una vision che ha anticipato i tempi di almeno quindici anni.

E’ così che nasce Libertyhome e il sottostante Concept che lo caratterizza.

Libero nel mondo, ovunque ci sono opportunità di investimenti reali” (Libertyhome)

All’epoca della Libertyhome ne parlò ampiamente la rivista Abruzzo Economia nello speciale del 2009.

L’ecosistema Startup e Fintech

Negli anni recenti, poi, mi sono concesso un lungo periodo di formazione professionale presso alcune delle migliori Università di Toronto e di Boston:

  • e sul Web Master, Digital Marketing, Blogging, CMS, linguaggio HTML

acquisendo così nuove competenze e conoscenze.

Il sito web sul quale sta navigando l’ho creato interamente da me….recuperando parte dei soldi investiti nella formazione in nord America.

Alessandro Carulli, Toronto
abruzzo economia

Ho anche collaborato per un po di tempo con BHIVE Social Media Lab. di Rod Ponce a Toronto, come responsabile finanziario, oltre che per praticare le nuove competenze acquisite.

Oggigiorno il core business della mia attività resta sempre il consulente agli investimenti, finanziari e reali, soprattuto all’estero.

E per tante ragioni mi ritrovo spesso a sviluppare affari a Cipro … e non solo.

  • Cipro è una fantastica isola,
  • c’è un’alta qualità della vita,
  • ci sono ancora molte opportunità di investimento,
  • ricca presenza di banche d’affari e uomini d’affari,
  • la frequento abitualmente dal 2004 e ho validi e affidabili collaboratori;

Perciò, da un po di tempo a questa parte ho cominciato a pensare di volermi trasferire a Cipro per continuare a lavorare e trascorrerci il periodo della pensione, magari in una villa da sogno sul mare.

Nel pensare a queste cose mi sono detto: fanne anche un Business, aiuta chi vuole vivere a Cipro da pensionato, al caldo, al mare, come vorresti viverci tu.

Mihaela e Alessia

Sono felicemente sposato con Mihaela e papà di Alessia.

Bene, ora ne sa abbastanza su di me.

Motivo per cui, se condivide i miei valori e il modo di intendere la professione, se le va di scoprire di più su di me, su quello che faccio esattamente, sui miei consigli di investimento e sui miei collaboratori, io sarò felicissimo di conoscerla.

Possiamo valutare se possiamo essere utili l’uno all’altro, posso esaminare il suo portafoglio finanziario con un giudizio indipendente, posso confidarle in cosa e dove sto e stiamo investendo in questo periodo, a Cipro e non solo, e cose del genere.

Di cosa mi occupo

Recensioni

Ah, dimenticavo: le recensioni.

Ma davvero vogliamo credere alle recensioni che i Professionisti si fanno inserire nei loro siti? 

A parte che si comprano…

Se è arrivato a leggere fin qui sono certo che avrà capito di che stoffa sono fatto.

Personalmente ho un forte rispetto dei miei Clienti e non li invito di certo ad esporsi pubblicamente per me.

E, poi, per dire cosa?

Che hanno casa all’estero? O magari per dire che hanno conti all’estero? O per creare condizioni di invidia tra i conoscenti?

Ciò nonostante, se vuole informazioni su di me, e sul mio operato, può navigare sui sotto riportati links.

Saluti,

Alessandro Carulli

    Torna in alto